Fiori di acacia in pastella, ricetta contadina

Fiori di acacia in pastella, ricetta contadina

I fiori di acacia in pastella sono una vera bontà che si ha la fortuna di poter gustare solo per pochi giorni all’anno; le acacie infatti fioriscono per circa 15 giorni nel mese di maggio e i suoi prelibati fiori vanno gustati quando sono all’inizio della fioritura e raccolti solo in posti dove non passano troppe auto e dove non c’è molto inquinamento proprio perché non vanno lavati per non eliminare il buonissimo profumo!

Oggi ve li propongo fritti in una pastella leggerissima senza uova.

fiori di acacia in pastella

INGREDIENTI per 4 persone:

fiori di acacia in quantità a piacere

per la pastella: farina 7 cucchiai colmi

acqua gassata 150 ml

vino bianco 50 ml

sale e zucchero di canna

Vediamo come ho preparato i fiori di acacia in pastella.

Per prima cosa preparare i fiori a grappoli staccandoli dai rametti e senza lavarli, devono risultare perfettamente asciutti per non far saltare l’olio.

Per fare la pastella ci sono tantissime varianti, io la realizzo così come vado a illustrarvi, senza uova, ma la quantità di acqua è variabile a seconda che la farina ne assorba di più o di meno.

In una ciotola mettere 7 cucchiai colmi di farina e iniziare piano piano ad aggiungere i 150 ml di acqua facendo attenzione a sciogliere bene tutti i grumi; aggiungere 50 ml di vino bianco, un pizzico di zucchero di canna (anche normale va bene) e aggiustare di sale. Portare a temperatura in una wok l’olio per friggere in quantità adatta (non lesinate sull’olio altrimenti resteranno troppo oleosi), bagnate bene i fiori nella pastella e cuoceteli per un paio di minuti per lato e comunque fino a quando non risulteranno ben dorati; passateli su carta assorbente e gustateli caldissimi.

Variante: per un sapore ancora più aromatico potete aggiungere alla pastella del rosmarino in polvere, ma mi raccomando che sia ben secco altrimenti la sua umidità farà schizzare l’olio!

Note: ecco qui un altro antipastino particolare.

Se ti è piaciuta la mia ricetta ti aspetto anche sui miei social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *